Feb 15

RISPLENDERANNO COME LE STELLE

I GIUSTI RISPLENDERANNO COME LE STELLE

Daniele 12:1-4 E sarà un tempo d’angoscia, quale non se n’ebbe mai da quando esistono le nazioni fino a quell’epoca; e in quel tempo, il tuo popolo sarà salvato; tutti quelli, cioè, che saran trovati iscritti nel libro.
E molti di coloro che dormono nella polvere della terra si risveglieranno: gli uni per la vita eterna, gli altri per l’obbrobrio, per una eterna infamia.
E i savi risplenderanno come lo splendore della distesa, e quelli che ne avranno condotti molti alla giustizia, risplenderanno come le stelle, in sempiterno.
E tu, Daniele, tieni nascoste queste parole, e sigilla il libro sino al tempo della fine; molti lo studieranno con cura, e la conoscenza aumenterà”.

Matteo 13:41-43 Il Figliuol dell’uomo manderà i suoi angeli che raccoglieranno dal suo regno tutti gli scandali e tutti gli operatori d’iniquità, e li getteranno nella fornace del fuoco. Quivi sarà il pianto e lo stridor de’ denti.
Allora i giusti risplenderanno come il sole nel regno del Padre loro. Chi ha orecchi, oda.

Il Signore stesso conferma quello che è scritto nel libro del profeta Daniele: i savi, i giusti risplenderanno come il sole, come le stelle nel regno del Padre loro.
Questo glorioso splendore si riferisce alla gloriosa seconda venuta del Signore.

Malachia 4:2 Ma per voi che temete il mio nome si leverà il sole della giustizia, e la guarigione sarà nelle sue ali; e voi uscirete e salterete, come vitelli di stalla.

Apocalisse 21:23 E la città non ha bisogno di sole, né di luna che risplendano in lei perché la illumina la gloria di Dio, e l’Agnello è il suo luminare.

I Giovanni 1:5 Or questo è il messaggio che abbiamo udito da lui e che vi annunziamo: che Dio è luce, e che in Lui non vi son tenebre alcune.

Dio è luce, chi è veramente in Lui non può camminare nelle tenebre, chi è in Lui ha la Sua Luce.
Il regno dei cieli è uno splendore della Sua meravigliosa Luce, nel regno del Padre nostro non esistono le tenebre, non possono esistere perché tutto è Luce.

Giovanni 12:44-46 Ma Gesù ad alta voce avea detto: Chi crede in me, crede non in me, ma in Colui che mi ha mandato; e chi vede me, vede Colui che mi ha mandato.
Io son venuto come luce nel mondo, affinché chiunque crede in me, non rimanga nelle tenebre.

Efesini 6:12 poiché il combattimento nostro non è contro sangue e carne, ma contro i principati, contro le potestà, contro i dominatori di questo mondo di tenebre, contro le forze spirituali della malvagità, che sono ne’ luoghi celesti.

Gesù è venuto come luce del mondo, perché questo è un mondo di tenebre, chi ama il mondo ama le tenebre e cammina nelle tenebre, la luce che ha portato Gesù è la luce dello splendore del regno dei cieli, Egli è la gloria e la Luce dello splendore del Padre essendo l’Immagine del Padre.

II ° Corinti 4:3-6 E se il nostro vangelo è ancora velato, è velato per quelli che son sulla via della perdizione, per gl’increduli, dei quali l’iddio di questo secolo ha accecato le menti, affinché la luce dell’evangelo della gloria di Cristo, che è l’immagine di Dio, non risplenda loro.
Poiché noi non predichiamo noi stessi, ma Cristo Gesù qual Signore, e quanto a noi ci dichiariamo vostri servitori per amor di Gesù; perché l’Iddio che disse: Splenda la luce fra le tenebre, è quel che risplendé ne’ nostri cuori affinché noi facessimo brillare la luce della conoscenza della gloria di Dio che rifulge nel volto di Gesù Cristo.

Matteo 5:14 Voi siete la luce del mondo; una città posta sopra un monte non può rimaner nascosta.

Matteo 5:13 Voi siete il sale della terra; ora, se il sale diviene insipido, con che lo si salerà? Non è più buono a nulla se non ad esser gettato via e calpestato dagli uomini.

Il sale è sinonimo di sapienza, di saggezza, e la luce di intelligenza spirituale, di avvedutezza.

Giobbe 28:28 E disse all’uomo: “Ecco: temere il Signore: questa è la Sapienza, e fuggire il male è l’Intelligenza”.”

Il ruolo dei figli di Dio su questa terra è: luce del mondo e sale della terra.
I figli di Dio debbono temere il Signore e fuggire il male, la loro luce deve risplendere, non possono essere nascosti, loro sono la vera luce in un mondo di tenebre, loro sono quelli che formano quella città edificata sul monte dell’Eterno, quella splendente città illuminata dalla presenza di Gesù.
Provate ad accendere un fuoco su un alto monte, fatelo quando ci sono le tenebre della notte e poi scendete a valle e guardate verso il monte, nessuno potrà nascondere quella luce.
Quella luce si spegnerà se qualcuno spegnerà quel fuoco, quella luce non sarà luce ma tenebre.
Il giorno della Pentecoste apparvero sui centoventi delle lingue di fuoco sul loro capo, lo Spirito Santo aveva acceso quelle fiaccole affinché quel fuoco incendiasse altre fiaccole e la meravigliosa luce dell’Evangelo raggiungesse coloro che stavano nelle tenebre del mondo.
La luce permetteva a coloro che camminavano nelle tenebre di rendersi conto della via che stavano percorrendo, dava loro la possibilità di fuggire il male, di pentirsi e ravvedersi.
Ogni uomo è un vaso di terra ed è ripieno della sapienza terrena che è pazzia agli occhi di Dio.

I° Corinti 3:18-20 Nessuno s’inganni. Se qualcuno fra voi s’immagina d’esser savio in questo secolo, diventi pazzo affinché diventi savio; perché la sapienza di questo mondo è pazzia presso Dio. Infatti è scritto: Egli prende i savi nella loro astuzia; e altrove: Il Signore conosce i pensieri dei savi, e sa che sono vani.

I figli di Dio debbono portare a coloro che sono nel mondo, un sale diverso dalle sapienza di questo mondo, essi debbono essere sapienti e saggi al cospetto di Dio, questa sapienza si manifesta avendo vero timore di Dio, e pertanto osservando i Suoi comandamenti.
Solo allora il sale che è nel credente, potrà trovare posto in altri vasi di terra.
La bocca dell’uomo, non è altro che il “coperchio” del vaso, il cuore il contenuto che esce dalla bocca, quando apriamo la nostra bocca altri possono assaggiare il sale e vedere la luce che è nelle nostre lampade.
Se le tenebre stanno avviluppando sempre di più il mondo, è perché molte lampade si sono spente e molte “vergini avvedute” hanno spento le loro lampade e dormono insieme alle stolte.

II Corinzi 6:14 Non vi mettete con gl’infedeli sotto un giogo che non è per voi; perché qual comunanza v’è egli fra la giustizia e l’iniquità? O qual comunione fra la luce e le tenebre?

Il nemico delle anime nostre ha cercato di spegnere la luce della fiamma dell’Amore di Dio, ha reso sonnacchiosa la chiesa ed ha cercato di rendere insipido il sale della terra, così facendo ha reso la chiesa religiosa e non veramente cristiana.
Lo splendore che i santi avranno nel regno di Dio, comincia su questa terra e continua nei cieli!..

Pace del Signore
F.llo Eliseo
( sito La Sana Dottrina )

Permalink link a questo articolo: http://www.sanadottrina.it/wps/i-giusti-risplenderanno/

1 comment

    • luigi marchitelli on 26 aprile 2013 at 11:40

    Dio ha donato a noi la luce la sapienza .sta a noi prendere atto dell’,importanza dell’,amore di suo figlio Gesù

Commenti disabilitati.