Set 17

PROFEZIA 17 SET. 2015

imagesVG3G0575PROFEZIA  17 SETTEBBRE 2015

STANOTTE IL SIGNORE MI HA PARLATO E MI HA DETTO: SCRIVI, PARLA E NON TACERE….IO VENGO PRESTO!!!

GRIDA A QUESTO POPOLO CHE HA ORECCHIE E NON ODE, OCCHI E NON VEDE:

COSI’ DICE IL SIGNORE:
VERGINE CHE DORMI IN BABILONIA, SVEGLIATI, ESCI DA ESSA E SCAMPERAI  LE PIAGHE CHE STANNO PER GIUNGERE COME UN FULMINE DAL CIELO….

SARA’ DIROCCATA PIETRA SU PIETRA DALA PIETRA NON FATTA DA MANO D’UOMO….QUELLA PIETRA COLPIRA’ I PIEDI DELLA STATUA E IL SEME DEGLI UOMINI SARA’ SPARSO AL VENTO COME LA PULA E UNA NUVOLA DI POLVERE OSCURERA’ IL SOLE E LA FACCIA DELLA LUNA SARA’ COPERTA DI VERGOGNA COME QUELLA DELL’ADULTERA CHE HA TRADITO LO SPOSO.

LA TERRA…LA GRANDE MERETRICE SARA’ LAPIDATA PER IL SUO ADULTERIO…

SANGUE, FUMO E MORTE L’AVVOLGERANNO COME IN UN SUDARIO..

GRIDERANNO A ME, MA IO NON RISPONERO’, COSI’ COME LORO HANNO FATTO ORECCHIO DE MERCANTE QUANDO IO HO GRIDATO A LORO E FATTO UDIRE LA MIA VOCE ATTRAVERSO I MIEI SERVI…

GRIDA MERETRICE, LE DOGLIE DEL PARTO GIUNGONO…CONTORCI LE TUE LURIDE VISCERE PARTORIRAI L’IMMONDO STERCO CHE HAI NELLE TUE BUDELLA, NEL LABIRINTO DELLE TUE VISCERE..TU MERETRICE…PUTTANA MADRE TERRA CHE UCCIDI I TUOI FIGLI E LI DIVORI MENTRE SONO IN VITA…

TREMATE POPOLI, IL LEONE DELLA TRIBU’ DI GIUDA RUGGE, IL SUO RUGGITO FA TREMAR LA TERRA, I MONTI SONO SCROLLATI…CROLLANO SOTTO IL PESO DEL LORO PECCATO ABBOMINEVOLE..

DOGLIE SU DOGLIE…LA GRANDE STATUA CHE I POTENTI HANNO COSTRUITA CROLLA..COLPITA DA UNA PIETRA, LA TERRA E’ LAPIDATA, UN MONTE CADE DAL CIELO E PORTA MORTE E DISTRUZIONE E LE GRANDI ACQUE SONO COME L’ASSENZIO E TU  BERRAI VELENO E MORIRAI…CHI TI SCAMPERA??

SARANNO FORSE I TUOI IDOLI?? LE TUE CIECHE GUIDE??

COLORO CHE HAI SEGUITO, SI RIVOLTERANNO CONTRO COME UNA FIUMARA E TI TRAVOLGERANNO, LA TERRA APRIRA’ LA SUA GOLA E VI INGHIOTTIRA’ ANCORA VIVI, PERCHE’ SIETE NATI MORTI…SIETE L’ABORTO DELLA CREAZIONE CHE ASPETTA LA MANIFESTAZIONE DEI FIGLI DEL PADRE MIO….

PENTITEVI, VESTITEVI DI SACCO, COSPARGETEVI IL CAPO DI CENERE, LASCIATE LE VOSTRE VIE MALVAGE, CERCATE LA MIA FACCIA E TROVERETE GRAZIA DINANZI AL RE DEI RE….

TU CHE INDURI LA TUA CERVICE COME UNA COLONNA DI PIETRA, SARA SPEZZATO E SPAZZATO COME LA PULA SULL’AIA..

LA FINE GIUNGE, VIOLENTA COME E’ STATA LA TUA VIOLENZA FRA I POPOLI SUI QUALI HAI SIGNOREGGIATO, NON CI SARA’ LUOGO IN CUI POTRAI NASCONDERTI, LE TUE VISCERE RENDERANNO CIO’ CHE HAI OCCULTATO…TUTTI VEDRANNO IL TUO INGANNO E SPUTERANNO SULLA TUA FACCIA IL LORO DISPREZZO….

TI SEI SEDUTA COME REGINA PER REGNARE, MA IN UN GIORNO CROLLERA’ IL TUO SPLENDORE, SARAI DISTRUTTA E DESOLATA E LE MACERIE DI CIO’ CHE HAI COSTRUITO SARANNO IL TUO SEPOLCRO..

IL FUOCO SCENDERA’ DAL CIELO, IL VELO CADRA’…I VELI SI APRIRANNO…I CIELI SI ACCARTOCCERANNO E SARAI LAPIDATA SPORCA ED IMMONDA MERETRICE CHE HAI USATO VIOLENZA FRA LE GENTI, SEDOTTO E VIOLENTATO I PICCOLI FANCIULLI E DETTO CHE ERO IO A MANDARTI….TREMA, TREMA E VOMITA IL TUO FUOCA DALLE TUE IMMONDE VISCERE…

UN DECRETO E’ GIA’ USCITO, IL GIUDIZIO E’ FATTO E PRESTO SARA’ ESEGUITO….

TI METTERO’ IN CATENE…

NON C’E’ GIUBILEO NE MISERICORDIA, PER TE SPORCA MERETRICE ESPIERAI CON IL TUO SAGUE DI PECCATO IL TUO PECCATO E TU MORRAI DELLA MORTE DELL’ADULTERA, DI COLEI CHE CON I TANTI AMANTI HA FORNICATO…

IO IL SIGNORE, SPEGNERO’ LA TUA LUCE, LA TUA FALSA LUCE CON LE QUALE HAI INGANNATO LE NAZIONI….

TU CHE HAI FORMATO I TUOI PASTORI PER CONDURRE IL GREGGE IN PERDIZIONE, PER MUOVERE LE FOLLE COME GREGGI E PER PORTARLI ALLA MATTANZA…
INSEGUITE, SONO STATE CONDOTTE OVE TI VOLEVI….

TUTTO SI COMPIE IN UN ATTIMO E COME UN FULMINE SOLCA I CIELI E TU NON SAI DOVE CADRA’…COSI’ SARA’ LA TUA ROVINA, TU CHE DICEVI: IO E SOLO IO MI SIEDERO’ SUL MONTE ALTISSIMO….

CHI HA OCCHI VEDA…CHI HA ORECCHI ODA E CHI SA LEGGERE LEGGA I SEGNI DEI TEMPI CHE SCRIVONO VELOCI IL DESTINO DELLA TERRA E DEI SUOI ABITANTI…

LA VOCE CHE GRIDA HA GRIDATO…L’ORECCHIO CHE ASCOLTA, HA ASCOLTATO CIO’ CHE LO SPIRITO DICE ALLA CHIESA DELL’IDDIO VIVENTE, CHE ERA, CHE E’ E CHE E’ ALLE PORTE….

LA PIETRA STACCATA DAL MONTE COLPISCE LA STATUA..TUTTO CROLLA.

DANIELE 2: 40 Il quarto regno sarà forte come il ferro, perché il ferro fa a pezzi e stritola ogni cosa; come il ferro che frantuma, quel regno farà a pezzi e frantumerà tutti questi regni. 41 Come tu hai visto che i piedi e le dita erano in parte d’argilla di vasaio e in parte di ferro, così quel regno sarà diviso; tuttavia in esso ci sarà la durezza del ferro, perché tu hai visto il ferro mescolato con argilla molle. 42 E come le dita dei piedi erano in parte di ferro e in parte d’argilla, così quel regno sarà in parte forte e in parte fragile. 43 Come hai visto il ferro mescolato con la molle argilla, essi si mescoleranno per seme umano, ma non si uniranno l’uno all’altro, esattamente come il ferro non si amalgama con l’argilla. 44 Al tempo di questi re, il Dio del cielo farà sorgere un regno, che non sarà mai distrutto; questo regno non sarà lasciato a un altro popolo, ma frantumerà e annienterà tutti quei regni, e sussisterà in eterno, 45 esattamente come hai visto la pietra staccarsi dal monte, non per mano d’uomo, e frantumare il ferro, il bronzo, l’argilla, l’argento e l’oro. Il grande Dio ha fatto conoscere al re ciò che deve avvenire d’ora in poi. Il sogno è veritiero e la sua interpretazione è sicura».

IL MONTE COLPISCE LA TERRA…
IL SETTIMO SUGELLO E’ STATO APERTO..

Apocalisse 8

Apertura del settimo sigillo; i sette angeli con le sette trombe; le quattro prime trombe
1 E quando egli aperse il settimo sigillo, si fece silenzio nel cielo per circa mezz’ora. 2 Ed io vidi i sette angeli che stanno davanti a Dio, e furono date loro sette trombe. 3 Poi venne un altro angelo che aveva un turibolo d’oro e si fermò presso l’altare; e gli furono dati molti profumi, affinché li aggiungesse alle preghiere di tutti i santi sull’altare d’oro che era davanti al trono. 4 E il fumo dei profumi, offerti con le preghiere dei santi, salì dalla mano dell’angelo davanti a Dio. 5 Poi l’angelo prese il turibolo, lo riempì del fuoco dell’altare e lo gettò sulla terra; e si fecero voci, tuoni, lampi e un terremoto. 6 E i sette angeli che avevano le sette trombe si prepararono a suonare la tromba. 7 Il primo angelo suonò la tromba, e si fecero grandine e fuoco, mescolati con sangue, e furono gettati sulla terra; e la terza parte degli alberi fu interamente bruciata, ed ogni erba verde fu interamente bruciata. 8 Poi suonò la tromba il secondo angelo, e qualcosa simile a una grande montagna di fuoco ardente fu gettata nel mare, e la terza parte del mare divenne sangue; 9 e la terza parte delle creature che vivono nel mare morì, e la terza parte delle navi andò distrutta. 10 Poi suonò la tromba il terzo angelo, e cadde dal cielo una grande stella che bruciava come una fiaccola, e cadde sulla terza parte dei fiumi e sulle sorgenti delle acque. 11 Il nome della stella è Assenzio e la terza parte delle acque divenne assenzio; e molti uomini morirono a causa di quelle acque, perché erano diventate amare. 12 Poi suonò la tromba il quarto angelo, e fu colpita la terza parte del sole, la terza parte della luna e la terza parte delle stelle, sicché la terza parte di essi si oscurò; e la terza parte del giorno perse il suo splendore come pure la notte. 13 Poi vidi e udii un angelo che volava in mezzo al cielo e diceva a gran voce: «Guai, guai, guai a coloro che abitano sulla terra, a causa degli altri suoni di tromba che i tre angeli stanno per suonare».

LA MONTAGNA STA PER CADERE SUL MARE…..

PREGATE FRATELLI, AFFINCHE’ LE NOSTRE PREGHIERE POSSANO ESSERE UN PROFUMO DINANZI AL NOSTRO DIO…

SIATE RIPIENI DI SPIRITO SANTO ED USCITE DA BABILONIA….

SE AVETE RICEVUTO LO SPIRITO SANTO E LO AVETE SPENTO, RIACCENDETELO EGLI E’ IL “PROPELLENTE” CHE CI PORTERA’ NEL REGNO DI DIO…EGLI E’ DIO NOSTRO PADRE CHE ABITA IN NOI ATTRAVERSO IL FUOCO DELLO SPIRITO SANTO…L’EMMANULE…DIO E’ CON NOI NEL SUO FIGLIUOLO CHE ABITA IN NOI ATTRAVERSO IL SUO SPIRITO….

SE HAI LO SPIRITO DI DIO
SAPRAI SE CIO’ CHE HAI LETTO E’ DA DIO O SE PROVIENE DALL’IO MIO…
IL SIGNORE CI BENEDICA.

Permalink link a questo articolo: http://www.sanadottrina.it/wps/profezia-17-set-2015/